Silenzi
Inizi Anni Cinquanta: Ida, orfana tredicenne, viene data in affido agli Hauser, una coppia di contadini dell’Oberland Bernese.
L’aperta ostilità di Greta e le attenzioni oscure di Arthur, i suoi nuovi genitori-padroni, le rendono presto la vita difficile, mentre un segreto angoscioso custodito nel cuore, anziché stemperarsi con il tempo, diventa sempre più lacerante. Intanto, nel piccolo villaggio dove abitano gli Hauser l’atmosfera si è fatta cupa, segreti e bugie gravano sempre più sugli abitanti come le nuvole spesse avvinghiate alle cime delle montagne all’intorno, trascinando Ida nei loro vortici tempestosi. Unico spiraglio di luce, l’amicizia che sembra destinata a trasformarsi in tenero amore di Noah, irrequieto adolescente dalla fionda sempre pronta, deciso ad abbandonare il villaggio per rincorrere avventure e libertà, appena si presenterà l’occasione buona. I due decidono di andarsene insieme ma il destino ha stabilito diversamente e improvvisi, insospettabili eventi cambiano di nuovo le loro vite.